07 febbraio 2014

Imparare ad imparare: la tecnica Feynman

Richard Feynman ha un sacco di meriti, oltre il premio nobel per la Fisica. Uno dei tanti è l'aver scritto libri che parlano di Fisica, interessantissimi ed accessibili anche a chi di Fisica non ne capisce proprio nulla. 
Questo non è affatto banale.
E' per questa sua caratteristica che lo adoro: la capacità di spiegare in parole semplici anche i concetti più complessi.

A lui è attribuito un metodo per imparare, noto come "la Tecnica Feynman per imparare", che consiste in quattro semplici passaggi ed assicura di comprendere qualsiasi concetto -e fin qui siamo piu o meno bravi tutti- e riuscire a spiegarlo in parole idealmente a chicchessia - e qui non tutti siamo bravi allo stesso modo e da Feynman abbiamo solo da imparare. 
  1. Scegliere il concetto che vogliamo comprendere. Procuriamoci un pezzo di carta e scriviamo il concetto in alto, come fosse un titolo.
  2. Facciamo finta di stare insegnando il concetto a qualcuno, e scriviamo la spiegazione, esattamente come se la stessimo spiegando ad uno studente (o ad un genitore, amico, compagna/o) se fossimo il professore. Spiegando il concetto ci si fa automaticamente una migliore idea di ciò che si è compreso e di quello che invece è ancora oscuro.
  3. Se non si riesce a scrivere la spiegazione, tornare alla fonte, libro, articolo, per chiarire il concetto in generale oppure il punto oscuro. Continuare finche non si è in grado di scrivere la spiegazione completa.
  4. Semplificare. Rendere la spiegazione piu accessibile, piu semplice, evitare parole complicate e giri di parole, evitare di riportare pezzi della spiegazione del testo originale, usare parole proprie. Se rileggendo, la spiegazione è complicata, arzigogolata, contorta, allora evidentemente non abbiamo compreso bene: provare ancora a semplificare, magari introducendo una analogia che aiuti.
In fin dei conti questo sito ha un po' un obiettivo simile: aiutarmi a tenere meglio a mente cose che leggo, cose che voglio imparare. Se le parole sono semplici, le spiegazioni comprensibili ed interessanti come piacerebbe al premio nobel per la Fisica nel 1965, lo lascio decidere a chi decide ogni tanto di tornare a leggere quello che scrivo. I commenti sono sempre benvenuti.

Post Scriptum: 
Per chi non conosce Richard Feynman e si è incuriosito, mi permetto di consigliare alcuni suoi libri, tutti godibilissimi da chiunque:

«Sta scherzando Mr. Feynman!» Vita e avventure di uno scienziato curioso 

Il senso delle cose - Uno dei miei libri preferiti, trascrizioni di alcune sue conferenze

Sei pezzi facili - Le prime lezioni di Feynman sulla Fisica della Materia

1 commento: